TRULY UNIQUE PLACES: ITINERARI UNICI DA SCOPRIRE IN PUGLIA E SICILIA

La Biglietteria e il Pastificio Alò hanno trasformato un’amicizia in un’esperienza unica di riconnessione con Bari.

Madonnella è un quartiere centrale di Bari che si affaccia sullo splendido lungomare della città. Negli ultimi dieci anni è stata una delle zone più attive del centro, capaci di rinascere e ridefinirsi da tranquillo quartiere residenziale a crocevia di attività, ristoranti e intrattenimento.
 

La Biglietteria

 
Simbolo di questa rinascita è certamente La Biglietteria, il locale aperto cinque anni fa da Valeria Di Masi, insieme ad altri quattro soci, una vera e propria scommessa sulla ripresa del quartiere. Con uno sguardo privilegiato sul mare azzurro del capoluogo pugliese, La Biglietteria, come da nome, nasce infatti da quelli che furono biglietteria e foyer del Teatro Kursaal Santa Lucia che, in quel 2018, altro non era che un teatro abbandonato da anni e che - proprio grazie a questa nuova linfa cittadine – è stato in grado di riaprire i battenti nell’ultimo anno.


 

“Abbiamo creduto in un luogo che aveva rappresentato un punto di riferimento storico per la città di Bari, rendendolo internazionale, ma conservandone l’identità”, racconta Valeria Di Masi, “ora siamo uno spazio per i local e un passaggio obbligatorio per i turisti che finalmente, dopo anni, tornano a visitare questa splendida città e la sua storia”. In vent’anni, ovvero da quando si è trasferita dalla provincia alla città, Valeria ha visto la città cambiare nelle forme e nelle abitudini. “La Biglietteria è un’attività di carattere europeo, un servizio sempre disponibile, dalla mattina alla sera, proprio come la Bari di oggi che, pronta al confronto, ha fatto suoi nuovi modi di vivere, non limitando le attività al concetto di pranzo e cena, ma aprendosi a nuove possibilità, a nuovi momenti della giornata”.



Una rinascita commerciale, ma anche una riconnessione umana con la città, che è rifiorita proprio grazie all’impegno e alla costanza della sua comunità. “A far rinascere Bari sono stati gli stessi baresi. Qui la gente sa lavorare, sa amare e rispettare la propria terra e ha il coraggio di investirci di tasca propria, scommettendo sul proprio lavoro e sulle proprie risorse. Società miste e compagini sociali di amici che volevano veder rinascere la città hanno contribuito a questo rifiorire aprendo nuove attività, proprio come abbiamo fatto noi de La Biglietteria. Sono i baresi che fanno Bari, e proprio per questo Bari è unica.”
 

Un legame così speciale con il territorio e con la città non potrebbe però sussistere senza un’attenzione per i prodotti e le materie prime garantite dai partner locali, fondamentale controparte per la riuscita di una attività come La Biglietteria.

 
Gli Alò sono una famiglia di ristoratori della provincia barese. Dal loro grande amore per la cucina, è nato, nel 1992, il Pastificio Alò, pastificio e pasticceria a conduzione familiare. Con cura e attenzione al prodotto, il loro piccolo laboratorio in trent’anni è cresciuto fino a diventare una grande famiglia di venti dipendenti, capace di esportare la propria produzione di pasta anche in Europa, in paesi come Inghilterra, Francia, Germania, Grecia. “Il nostro è un pastificio artigianale, tanto prodotto è fatto interamente a mano”, spiega Francesca Alò, responsabile amministratrice del pastificio, e parte dell’azienda da più di vent’anni, “ma oltre a questo, a fare la differenza, sono sempre le materie prime; è lì che capisci quando una pasta è buona. Noi utilizziamo solamente semola di origine italiana, la migliore, e le nostre materie prime sono selezionatissime, con un’attenzione particolare al nostro ricco territorio”.



Il rapporto tra il Pastificio Alò e La Biglietteria però precede le stesse due attività. Il legame tra Valeria Di Masi e Francesca Alò è infatti una relazione d’amicizia storica che affonda le radici a Castellana, comune della provincia di Bari, dove le due sono cresciute. Ritrovarsi a lavorare assieme è stato dunque un naturale allineamento di pianeti. “Quando La Biglietteria è stata aperta noi avevamo appena iniziato a collaborare con Geco, una società di distribuzione alimentare che ci ha permesso di risolvere alcune problematiche logistiche su Bari, così da essere in grado di fornire facilmente la nostra pasta e i nostri dolci dove serviva”.



Un’amicizia che si è evoluta in uno scambio creativo con l’obiettivo di rendere l’offerta de La Biglietteria unica. “Noi siamo specializzati nella personalizzazione dei prodotti. Abbiamo infatti un rapporto di comunicazione continuo con lo chef e il team de La Biglietteria. Nel loro nuovo menù stagionale, ad esempio, compare un dolce, un monoporzione, che abbiamo pensato assieme, un’unicità a disposizione del cliente che nasce da uno scambio creativo, da un confronto di pareri ed esigenze”. Non solo tradizione quindi, ma anche innovazione, rilancio, scommessa, ovvero proprio quei sentimenti che hanno rilanciato Bari e il quartiere Madonnella e che incuriosiscono sempre più turisti a voler conoscere la città e intriga chi era emigrato a tornare per riconnettersi nuovamente con la propria terra.







Articoli correlati