Truly Unique People: l’unicità è una storia da raccontare

Marco Loiacono e l’Open Cafè, tra il verde del suo locale e il blu del mare di Bari

La Ploom Society è un circuito di negozi, ristoranti, bar e locali che rendono unica Palermo. Abbiamo incontrato le persone dietro queste realtà e ci siamo fatti raccontare le loro storie, accomunate da una stessa visione del mondo condivisa con Ploom.

L’Open caffè nasce da un negozio di lampadari riorganizzato a Bistrò. Come racconta Marco Loiacono: «Ci piaceva l’idea di realizzare qualcosa di bello e unico. E abbiamo avuto questa visione». Il bistrò è il frutto di una visione che si è fatta realtà; oggi l’Open Cafè è luogo di ritrovo aperto dall’alba a notte fonda e sempre alla ricerca di novità nell’ambito food & beverage”.

“Là dove c’era un negozio di lampadari ora c’è un locale di «concezione europea», come lo definisce il suo proprietario. Racconta Marco Loiacono: «Open Cafè è nato per gioco. Con un amico avevamo visto la location che ospitava tutt’altro tipo di attività, che stava chiudendo. Ci piaceva l’idea di realizzare qualcosa di bello e unico. E abbiamo avuto questa visione».
 

Dalla colazione all’ultimo cocktail

 

 
L’Open Cafè è infatti bistrò, caffetteria e tanto altro. Spiega Loiacono: «Siamo aperti dalle 5 di mattina fino a notte inoltrata, da noi passa il lavoratore che va in ufficio, la professionista che ha bisogno di uno spazio per le riunioni e poi chi fa l’aperitivo, la cena e il dopocena… Quindi siamo sempre a contatto con la gente, è un confronto unico».

Il locale di Loiacono ha due dimensioni complementari: «Grazie a una tensostruttura abbiamo la possibilità di stare all’aperto in estate e al chiuso in inverno, sempre con il verde e il calore delle piante intorno». Altro aspetto fondamentale dell’attività dell’Open Cafè è «la continua ricerca di novità sia nel food che nel beverage, e poi l’attenzione a cambiare sempre l’immagine della location, anche attraverso l’uso di diversi colori».
L’Open Cafè combina al verde del locale il blu predominante dell’Adriatico, sostiene il proprietario: «Bari è bella perché è una città prevalentemente sul mare». Continua Loiacono elencando i suoi posti preferiti in città: «Il quartiere dell’Umbertino che ora ha cambiato passo e Bari vecchia, ovviamente quella sul mare».

Loiacono ha un consiglio per i giovani intenzionati a seguire la sua strada, un consiglio che vale tanto per chi vuole aprire un bistrò quanto per qualsiasi altra attività: «Non mollare mai, non abbattersi davanti alle prime difficoltà. Perché, all’inizio, tutti i lavori sono difficili, ma se hai un’idea e un sogno devi coltivarli. E poi è importante differenziarsi, cercare di offrire qualcosa di nuovo, unico, che gli altri non hanno».

Loiacono ha riconosciuto in Ploom qualità, modernità e unicità: «Ho apprezzato il modo in cui il brand si è approcciato alla visibilità attraverso serate ed eventi. E, non essendo fumatore, ritengo importante avere un’alternativa al fumo!».







Articoli correlati